Come curare la dermatite seborroica è una domanda che sentiamo rivolgerci spesso dai nostri pazienti. Cominciamo con il dire che la dermatite seborroica è un’ infiammazione del cuoio capelluto causata da un’atrofia dei capillari sanguigni che, porta ad una morte delle cellule del derma unita ad una produzione di sebo da parte delle ghiandole sebacee, e, potrebbe essere causa di caduta di capelli.
È determinata principalmente da un fungo noto come pityrosporum ovale o malassezia furfur che provoca irritazione della pelle.

Sintomi e cause della dermatite seborroica

I sintomi della dermatite seborroica sono rappresentati dal prurito alla testa, arrossamento del cuoio capelluto, squame giallastre, escoriazioni senza dolore.
L’eccesso di sebo sul cuoio capelluto è un problema difficile da risolvere, dato che la maggiore untuosità si associa spesso alla proliferazione di microrganismi e a un’infiammazione, questo rende il problema di come curare la dermatite seborroica un problema di non banale soluzione. La dermatite seborroica, infatti,  è difficile da sconfiggere perché è in gioco una componente non solo genetica ma anche androgena e non a caso è più frequente nel sesso maschile.

Questa affezione, che consiste nella formazione di piccole lesioni erimatose, vale a dire arrossamenti ricoperti da squame di aspetto untuoso, si propaga proprio dove sono presenti più ghiandole sebacee: nel cuoio capelluto e nelle zone del viso, delle scapole e dello sterno. La dermatite seborroica si sviluppa nei soggetti predisposti e in presenza di fattori quali il clima umido, l’alcolismo, i disordini alimentari, gli stress emotivi e l’immunodepressione.

Sebo e dermatite seborroica

Il sebo è fondamentale per la nostra cute perché contribuisce a formare il film idrolipidico, che funziona come una barriera protettiva nei confronti sia delle aggressioni di tipo irritativo sia degli agenti batterici.
Il sebo prodotto dalla ghiandola sebacea è costituito prevalentemente da colesterolo, trigliceridi, acidi grassi liberi, squalene, cere e sfingosina. Quest’ ultima svolge un’ importante attività di inibizione della proliferazione di batteri e lieviti. Uno squilibrio nei principali componenti del sebo con un aumento sia del colesterolo sia degli acidi grassi e una diminuzione dei trigliceridi, provoca un deterioramento del film idrolipidico con conseguente dermatite seborroica, forfora e infiammazione.

Come curare la dermatite seborroica

Nella ricerca del modo su come curare la dermatite seborroica, come in altre patologie, l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale, riuscendo a correggere, anche se in minima parte, la condizione preesistente. Il pesce rappresenta la fonte di acidi grassi polinsaturi utile per le forme resistenti di dermatite seborroica grazie alla loro azione antinfiammatoria. E’ consigliabile, aumentare la presenza di alimenti freschi nella propria dieta a cominciare da frutta e verdura prediligendo in particolare quelli ricchi di vitamina B.

Per contrastare la dermatite seborroica e  i sintomi associati all’infiammazione, si consiglia l’utilizzo di prodotti specifici per capelli che esercitano la loro azione inibendo la proliferazione e la crescita della malassezia e principi attivi antinfiammatori. Nelle forme lievi ciò si può ottenere attraverso una terapia locale con prodotti a base di solfuro di selenio, zinco piritione e ketaconazolo.

Nelle forme più gravi per curare la dermatite seborroica può essere preso in considerazione la somministrazione di un antimicotico per via generale. Per individuare le cause della dermatite seborroica e i rimedi più adeguati, è essenziale effettuare una visita specialistica presso centri medici tricologici specializzati.

Hai trovato questo articolo interessante? Esprimi il tuo giudizio: 

Come curare la Dermatite Seborroica
4.1 (82.67%) 15 votes

Per maggiori informazioni puoi chiamare il nostro il NUMERO VERDE ☏ 800 30 67 60 oppure prenotare una VISITA TRICOLOGICA GRATUITA presso un Centro Tricologico Tricomedit Group.

Articoli correlati

Visita GRATUITA chiama ora!