Tricopigmentazione

Tricopigmentazione

La tricopigmentazione è un trattamento di pigmentazione della cute specifica per il cuoio capelluto che consente di ricreare il capello con un effetto ottico tramite il deposito di pigmenti nella zona interessata. Si tratta di pigmenti di colore anallergici e biocompatibili che vengono inseriti nello strato dermico del cuoio capelluto tramite uno strumento di altissima precisione. È un metodo innovativo e assolutamente non invasivo che garantisce risultati molto naturali, andando a mascherare le zone colpite da diradamento dei capelli oppure da cicatrici vistose. 

È efficace sia per gli uomini che per le donne in quanto non va a danneggiare in alcun modo i capelli già esistenti e può essere personalizzato in base alle esigenze e alle necessità del paziente. Inoltre il trattamento non comporta controindicazioni e non è doloroso. I nostri esperti prima dell’intervento andranno ad effettuare una valutazione sulla condizione della cute, le caratteristiche del proprio capello e il tipo di calvizia da coprire. In questo modo si potrà studiare un progetto ad hoc per il paziente.

 

A chi si rivolge la tricopigmentazione?

La tecnica della tricopigmentazione è una soluzione studiata per l’infoltimento dei capelli personalizzata per renderla adatta a tutti coloro (uomini e donne) che vogliono avere un risultato immediato e soprattutto rapido (ci vorranno solo due ore).

Nello specifico si rivolge a :

  • persone soggette al diradamento del cuoio capelluto;
  • persone che si sono sottoposte ad uno o più autotrapianti di capelli;
  • persone che non possono sottoporsi ad intervento chirurgico;
  • persone che vogliono rendere meno visibile le cicatrici sia dell’autotrapianto che di altra natura.

La tricopigmentazione capelli può essere considerata come una valida alternativa o un complemento alla medicina e alla chirurgia mirata all’infoltimento dei capelli, specifica nei casi di problemi legati alla calvizie, all’alopecia androgenetica, all’alopecia totale e areata,  al diradamento, al post protesi e al post autotrapianto. I nostri esperti ti guideranno in tutto il percorso, dalla scelta della tipologia di tricopigmentazione fino al post trattamento. Andiamo a vedere i vari step. 

 

 

Tricopigmentazione permanente o semipermanente?

Esistono due tipi di tricopigmentazione per capelli da poter scegliere, cioè quella permanente e quella semipermanente. La differenza sostanziale tra i due tipi di interventi sta nella durata del trattamento e nei pigmenti utilizzati. 

Per quanto riguarda la tricopigmentazione permanente si utilizzano pigmenti non riassorbibili, cioè non modificabili nei mesi post trattamento, per cui il colore o il capello disegnato non potrà essere cambiato.

Nel caso invece della tricopigmentazione semipermanente vengono utilizzati pigmenti bioriassorbibili, quindi assolutamente modificabili nel corso del tempo durante le sedute di ritocco. 

 

Capelli e tricopigmentazione: quali effetti si possono ottenere?

I risultati estetici derivanti da un trattamento di tricopigmentazione possono essere differenti a seconda del tipo di capello, del cuoio e delle specifiche necessità del paziente.

Abbiamo principalmente tre tipi di effetti ottenibili: 

  • effetto rasato;
  • effetto densità;
  • effetto cover.

La tricopigmentazione ad effetto rasato è una delle più richieste dagli uomini e va a ricreare tutte quelle capigliature con capelli molto corti. La tecnica consiste nel disegnare dei puntini col pigmento creando un effetto ottico molto naturale di un capello lungo massimo 2 millimetri. Viene utilizzata tantissimo nei casi di alopecia androgenetica, nella calvizie, o per aumentare la densità. Questa tecnica di tricopigmentazione è la preferita dagli uomini perché non richiede particolari cure e l’effetto è molto uniforme. 

L’effetto densità viene invece utilizzato per ricreare l’effetto ottico di una chioma folta ed ha ottimi risultati in tutti i casi dove sono presenti capelli naturali sul cuoio capelluto. Questa tecnica è di grande aiuto per coprire quelle piccole zone ormai vuote creando riempimento. È la soluzione ideale anche per la calvizie femminile. 

L’effetto cover invece viene utilizzato per la copertura delle cicatrici presenti sul cuoio capelluto. Grazie ai pigmenti si ricrea un effetto camouflage su cicatrici dovute ad interventi, trapianti di capelli o traumi, rendendole completamente invisibili in un paio di sedute.

Tricopigmentazione Tricomedit Group

Come gestire il post trattamento di tricopigmentazione?

A seguito del trattamento di tricopigmentazione è necessario avere determinate accortezze in quanto la pelle risulterà arrossata ed infiammata. Si può tranquillamente riprendere a svolgere le normali attività prestando però attenzione soprattutto nei 10 giorni successivi. 

In primis la cute non deve essere toccata di frequente e non ci si deve grattare, inoltre bisogna evitare di esporsi al sole e di sudare molto. È consigliato quindi sospendere qualsiasi attività sportiva fino alla guarigione. Per quanto riguarda l’igiene bisogna utilizzare un detergente a ph acido ed applicare una crema protettiva. I nostri esperti ti saranno vicini anche in questa fase fissando delle visite di controllo per verificare insieme i risultati del trattamento.

 

Tricopigmentazione: controindicazioni

Nonostante sia un trattamento non invasivo e privo di controindicazioni, ci sono determinati soggetti ai quali la tricopigmentazione non è consigliata. Si tratta di persone che hanno patologie al cuoio capelluto che non consentono al pigmento di fissarsi nel derma. Per ottenere ottimi risultati è infatti necessario che la pelle sia sana così che il pigmento possa impiantarsi bene e simulare al meglio il capello. 

La dermatite seborroica ad esempio è una delle patologie più avverse alla tricopigmentazione. È chiaro che una cute con desquamazioni, arrossamenti, croste o eritemi non può assolutamente sottoporsi a questo trattamento, seppur non invasivo. Qualora invece si riuscisse a guarire da patologie del genere, allora si potrà ottenere il via libera alla tricopigmentazione. È sconsigliato effettuare il trattamento in caso di gravidanza oppure di malattie gravi. 

 

La tricopigmentazione funziona?

In tanti si chiedono se la tricopigmentazione funziona e se garantisce risultati soddisfacenti.

Possiamo affermare con estrema certezza che la tecnica è molto valida e i risultati sono completamente naturali. I nostri esperti tricopigmentisti lavorano per ricreare sul cuoio capelluto l’effetto desiderato studiando i tuoi capelli con lo scopo di non dare quel senso di artificiale alla vista, ma, al contrario, non far notare minimamente che ci sia stato un’intervento nella zona trattata. La tecnica si presta per tutti coloro che non desiderano affrontare un trapianto di capelli, che non hanno il budget per sostenerlo, oppure che non vogliono affrontare un post operatorio difficile. Chiama ora il Numero Verde Gratuito 800 30 67 60 per parlare con un consulente Tricomedit Group e ricevere maggior informazioni sulla Tricopigmentazione.

CHIAMA ORA E PRENOTA UNA VISITA TRICOLOGICA GRATUITA

I nostri studi e la nostra esperienza ci confermano quotidianamente che intervenire tempestivamente sul problema della caduta dei capelli o del cuoio capelluto con una diagnosi precisa ed accurata porta ad ottimi risultati in tempi rapidi.

CHIAMA ORA IL NUMERO VERDE

VISITA TRICOLOGICA GRATUITA
Richiedi on-line:

L’interessato/a cliccando sul tasto "invia", dichiara di aver letto l'Informativa Privacy e di essere stato/a informato/a sui propri diritti dal titolare del trattamento ai sensi degli artt. 13 e 14 del Regolamento UE 679/2016 e pertanto presta il consenso al trattamento dei propri dati personali per le finalità e con le modalità indicate nell’informativa resa.

Resta in contatto con noi, seguici sui nostri canali social:

Call Now ButtonChiama ora!
×