Di diradamento dei capelli nelle donne si parla sempre più frequentemente, anche in conseguenza dell’aumento dell’età media e di una vita sociale sempre più lunga e attiva. Molte sono le cause e concause che portano diradamento femminile: puntare il dito verso lo stress è ormai di gran moda, ma non lega affatto con l’accettazione, con il vedere quel cambiamento che nessuna donna considera, come normale.

La caduta dei capelli, un evento che viene vissuto dalla donna, con perdita di autostima e chiusura in sé stessa. La donna, sempre più partecipe, come si diceva,  di attività sociale e lavorativa, quando colpita dal disagio della perdita dei capelli sente venire meno il suo fascino, la sua bellezza, il suo potersi e volersi rapportare con il mondo esterno in piena libertà e apertura. Tutto inizia a venire meno, come se qualcosa internamente perdesse di valore ed uscisse fuori ed in quel momento, quando ci si sente sole di fronte al disagio, la donna vorrebbe gridarlo al mondo, ma nella maggior parte dei casi non riesce ad esternarlo e si chiude in se stessa.

I capelli compagni di una vita, quella protezione che si è sempre data per scontata svolgono un ruolo importante nel rappresentare la propria immagine, la propria percezione sociale soprattutto nel dare quella sicurezza e forza per stare davanti agli altri e in mezzo agli altri con orgoglio e fierezza!

È  un sentimento inconscio che si manifesta  con gioia e dinamicità quando la chioma è fluente sana e rigogliosa, mentre si passa alla tristezza ed alla depressione di fronte al diradamento dei capelli che colpisce le donne, quando perdono la loro vitalità, la loro lucentezza e iniziano i primi segni di calvizie.

La propria identità… l’importanza di far valere la propria femminilità anche con i capelli, che fluttuano soffici dietro un alito di vento, che trasmettono sensualità al passaggio della propria mano, che si muovono come morbide onde verso la sabbia riscaldata dal sole, che esprimono quell’energia vitale attraverso la continua ed inarrestabile ricrescita e di conseguenza… rinascita! Rinascita al nuovo, rinascita al bello, rinascita evolutiva lavorativa, rinascita amorosa… rinascita!

I capelli nella donna non sono semplici annessi cutanei ma rappresentano la seduzione, la fluidità dei propri movimenti, la  complessità come donna nella propria interezza, il proprio cuore, la propria anima.

Le cause principali del diradamento dei capelli nelle donne

Sono molteplici e multifattoriali le cause del diradamento dei capelli nelle donne. Tra le motivazioni principali possiamo citare: la menopausa, gli effetti del parto, un’alimentazione carente di sali minerali e vitamine, tinture e decolorazioni troppo aggressive, motivazioni di ordine psicologico.

Alcune donne sottovalutano spesso segnali tangibili e importanti come la comparsa di forfora, dolore del cuoio capelluto, l’eccessiva secrezione di sebo. Questi campanelli d’allarme vanno ascoltati ed interpretati nel giusto modo, in quanto intervenire tempestivamente rappresenta la chiave di volta del problema.

E’ fondamentale valutare lo stato di salute nei soggetti femminili, dato che, oltre alle cause androgenetiche ci sono altri fattori che possono influire negativamente sul benessere dei capelli:

disturbi della ghiandola tiroidea, anemia, ciclo mestruale irregolare, psoriasi.

Peraltro, anche l’assunzione di alcuni farmaci possono determinare nella donna effetti negativi sui capelli e fenomeni di diradamento:

  • farmaci per la gotta
  • farmaci per la riduzione del colesterolo
  • farmaci per l’umore
  • farmaci per la diluizione del sangue
  • farmaci per l’anemia
  • antinfiammatori
  • contraccettivi

Di fronte ad una caduta di capelli abbondante è sempre consigliabile effettuare una visita tricologica in centro specializzato perché l’individuazione della causa è essenziale per elaborare un protocollo di cura efficace.

5/5 - (1 vote)
Call Now ButtonChiama ora!
×