fbpx

Con il termine generico di Follicolite Decalvante vengono solitamente raggruppati quei disordini del capello caratterizzati clinicamente dalla formazione di una follicolite cronica che va progressivamente incontro ad alopecia cicatriziale infiammatoria cronica del cuoio capelluto. Ciò comporta aree dove i capelli non potranno ricrescere più.

La follicolite decalvante si manifesta  con lo sviluppo di chiazze alopeciche, localizzate prevalentemente nel vertice e nell’area occipitale del cuoio capelluto e da eritema perifollicolare, pustole follicolari e croste emorragiche.

Quando si parla di follicolite si fa riferimento ad una infiammazione dei follicoli piliferi. In forma leggera la follicolite è un disturbo di lieve entità: la follicolite superficiale fa la sua comparsa con piccole macchie in rilievo contenenti pus che, all’aspetto, sono simili a piccoli brufoli. In genere, le lesioni cutanee prodotte dalla follicolite si risolvono spontaneamente in un breve lasso di tempo. Altre tipologie di follicolite, come la follicolite decalvante, invece, si rivelano più aggressive e richiedono l’utilizzo di creme antibiotiche e/o cortisoniche per combattere i danni provocati.
La follicolite ha spesso un’origine infettiva ed è causata da infezioni batteriche, virali o micotiche.

 

Come si presenta la Follicolite Decalvante

La follicolite decalvante è, fortunatamente, una patologia non molto frequente, sebbene interessi sia l’uomo che la donna, anche se la manifestazione nei due sessi avviene in età diverse.

Negli uomini la manifestazione della follicolite decalvante  si può verificare già nell’adolescenza, mentre nelle donne si presenta in età più avanzata, in genere dopo i 30 anni. Questa forma di follicolite rappresenta l’11% di tutti i casi di alopecia cicatriziale primitiva.

La follicolite decalvante si caratterizza per la presenza di pustole follicolari centrate sul follicolo del capello (pustole follicolari). Di norma questo tipo di follicolite è limitato al cuoio capelluto, ma in alcuni casi può estendersi anche ad altre aree con peli.

I sintomi della follicolite decalvante si presentano con dolore al cuoio capelluto, prurito, e sensazione di bruciore.

 

Follicolite e Alopecia Cicatriziale

In conseguenza del processo infiammatorio più follicoli tendono a fondersi e questo determina la fuoriuscita a ciuffi dei capelli residui dallo stesso ostio follicolare nei pressi delle aree cicatriziali. I ciuffi di capelli che escono integri da un solo ostio follicolare sono il secondo elemento associato a follicolite decalvante. Nei pazienti soggetti a tale fenomeno la follicolite può accompagnarsi a dermatite seborroica con presenza di stafilococco aureo. L’eziologia di questa affezione non è del tutto chiara, sebbene sembri appurato che lo Staphiloccocus Aureus, in soggetti geneticamente predisposti, giochi un ruolo importante nella sua patogenesi, visto che il batterio può essere isolato in quasi tutti i pazienti con follicolite decalvante non trattata.

Follicolite e Alopecia areata

 

Terapie

La follicolite decalvante è una forma di malattia cronico-recidivante che tende a stabilizzarsi solo dopo molti anni. Le lesioni prodotte, in numero e dimensioni variabili, tendono lentamente ad aumentare e ad interessare, progressivamente, gran parte del cuoio capelluto.

Si tratta di una patologia di difficile trattamento. Le terapie attuali contro la follicolite decalvante si basano soprattutto su antibiotici da applicare localmente sulle pustole, associati, nei casi più acuti, all’assunzione di cortisonici per via sistemica e/o topica, sotto controllo medico e per periodi non troppo prolungati.

Call Now ButtonChiama ora!
×