Le protesi tricologiche possono rappresentare una valida soluzione al diradamento dei capelli in alternativa ad  interventi di tipo chirurgico sul cuoio capelluto.

La scelta di protesi per chi soffre di alopecia, va studiata in base al proprio stile di vita e soprattutto in base al grado di alopecia di cui si soffre. Che sia essa parziale o totale, momentanea o permanente, le migliori  protesi tricologiche di ultima generazione sono traspiranti. Anche se utilizzate da persone con sudorazione eccessiva  e per eventi stressogeni  prolungati, come nei casi di atleti professionisti , garantiscono tenuta, dando nel tempo sempre più sicurezza a chi le indossa. Sia le protesi tricologiche, sia le parrucche non amano,  le colorazioni né le alte temperature che danneggerebbero la protesi stessa.

Quando scegliere le protesi tricologiche

La calvizie, più o meno grave, è uno dei fenomeni che maggiormente mette a disagio, sia uomini sia donne. Per alcuni il problema si risolve con opportune cure farmacologiche, con trattamenti topici e in altri casi con l’autotrapianto; per chi non può sottoporsi all’autotrapianto o non vuole, c’è la soluzione della protesi tricologica, la cui scelta però, va fatta in modo oculato e attento.

Il nostro corpo ha un modo naturale di regolare la temperatura corporea: la sudorazione, attraverso le ghiandole sudoripare presenti sulla superficie della nostra epidermide (testa compresa). Evaporando, il sudore sottrae l’eccesso di calore che disperde nell’aria.

Quando ci si affida a protesi tricologiche adesive, il cuoio capelluto si bagna poiché privo di traspirazione. La sensazione percepita è, quindi, di bagnato come se avessimo un sacchetto di plastica in testa. La scarsa traspirazione produce non solo l’effetto umido sulla pelle, ma anche moltiplicazione di batteri causando irritazioni, lesioni, prurito e per di più cattivo odore.

Per questi motivi per chi soffre di alopecia e non può ricorrere all’autotrapianto, sono state sviluppate un tipo di protesi tricologiche innovative, in grado di risolvere il problema della sudorazione, apportando allo stesso tempo il massimo confort in maniera naturale: le protesi capelli 3T Ionix.

I vantaggi delle protesi capelli 3T Ionix

La tecnologia innovativa delle protesi capelli 3T Ionix, adottata nei centri medici tricologici Tricomedit, permette di applicare al cuoio capelluto una protesi tricologica non attraverso coesivi, colle, biadesivi, dermo bende, bende idrocolloidi o intrecci agli altri capelli, ma attraverso la “membrana 3T”, una membrana sottilissima, trasparente, e molto morbida, che permette quindi una vita dinamica, senza particolari rinunce.

Il sistema 3T Ionix permette alle protesi tricologiche di aderire al cuoio capelluto attraverso delle micro ventose anallergiche e la membrana, sulla quale andranno applicati i capelli naturali, con la sua particolare struttura microporosa, permette alla cute di respirare. Infatti, la membrana 3T ha dei micropori che sono più piccoli della molecola dell’acqua, che non riesce ad attraversarli, ma sono più grandi della molecola di vapore. Quando viene emesso sudore dalla pelle, questo viene in parte assorbito dalle molecole 3T IONIX ed, in parte, attraverso i micropori 3T,  esce all’esterno, potendo così mantenere la traspirazione naturale sulla testa.

Questo tipo di protesi tricologiche hanno la particolarità di poter essere esposte sia ai raggi solari che alla pioggia. In entrambi i casi i capelli mantengono la piega senza subire l’effetto crespo. La protesi si rigenera sfruttando l’acqua e si asciuga velocemente grazie alla funzione idrorepellente.

Dunque, nessuna irritazione o cattivo odore anche quando il periodo di applicazione risulta lungo, anzi la sensazione è quella di asciutto e pulito, lasciando allo stesso tempo il capello morbido, idratato e lucente ogni giorno.

La protesi capelli 3T Ionix non subisce modifiche, né si rischiano distacchi improvvisi. Si possono raggiungere lunghezze fino a 40 centimetri, condizione ideale soprattutto per le giovani donne.

Questo sistema offre caratteristiche tecniche superiori alle classiche protesi tricologiche. Massima adesione, ottima traspirazione e autopulizia.

Chi utilizza il sistema 3T Ionix può lavare normalmente i capelli e può acconciarli con il  phon senza nessun problema. L’importante è non utilizzare prodotti che contengano silicone, acidi o colorazioni.

Aspetto estetico e protesi tricologiche

Si potrà scegliere il colore, il taglio, la lunghezza e l’eventuale ondulazione dei capelli, e quanto folti debbano essere i capelli (di solito abbondanti per i soggetti più giovani e meno abbondanti per i soggetti meno giovani). La scelta verrà effettuata in base alla valutazione medica e tecnica. L’applicazione di tale protesi tricologica non è dolorosa né invasiva e dura circa 2 ore.

I capelli utilizzati per le protesi tricologiche Tricomedit con tecnologia 3T Ionix sono naturali, provengono da donatori e sono selezionati, controllati e trasformati con un innovativo procedimento. Sono scelti della stessa tonalità e sfumatura della capigliatura originale, anche in grigio.

Prima della loro applicazione vengono devitalizzati e sterilizzati. Ovviamente è di facile deduzione che sia possibile personalizzare il look come con i propri capelli. La soluzione è ideale anche per una vita sportiva intensa ed agonistica, permette di vivere una esistenza normalissima senza alcun disagio psicologico.

Le protesi tricologiche Tricomedit con Tecnologia 3t Ionix possono essere indossate con estrema naturalezza e richiedono semplicemente una manutenzione straordinaria periodica, da effettuare presso il centro di impianto.

Protesi tricologiche 3T Ionix
Esprimi il tuo giudizio su questo articolo

Articoli correlati

Visita GRATUITA chiama ora!