Se cerchi una soluzione su come infoltire i capelli radi e sottili che si spezzano facilmente, dieta equilibrata, assunzioni di integratori, laddove ce ne sia necessità, e assenza di stress sono tra le soluzioni per risolvere il problema del diradamento. Il diradamento dei capelli è un problema di molte persone uomini o donne indistintamente e può essere causato da diversi fattori.

La prima cosa da fare è valutare se la patologia di cui si soffre si riferisce a cause ormonali o genetiche, si parla allora di alopecia androgenetica, o se la perdita di capelli è la conseguenza di fattori esterni, come stress o alimentazione non adeguata. Ai primi cenni di capelli diradati, per un motivo o per un altro, sarebbe opportuno rivolgersi ad uno specialista del settore tricologico, il quale, dopo aver stilato una diagnosi, potrà indicare soluzioni specifiche e mirate, anche attraverso il riscorso a protocolli di cura farmacologici o ad interventi di rinfoltimento.

 

Principali cause del diradamento dei capelli

E’ desiderio di tutti avere una chioma lucente, sana e forte. Anche se molto è determinato dai nostri geni, uno stile di vita sano conta tantissimo se si è alla ricerca di una soluzione su come infoltire i capelli. Una dieta equilibrata e ricca di proteine, ad esempio, permette alla cheratina dei capelli di rigenerarsi ed eviterà che questi cedano al calore di piastra e phon, spezzandosi. Anche il cambio di stagione non aiuta chi ha problemi di diradamento o caduta dei capelli, specie se sottili e fragili. L’assunzione di integratori in questo caso può rappresentare un rimedio adeguato.

 

Come infoltire i capelli: rimedi naturali e interventi tricologici

Canizie precoce, fragilità del capello e caduta anomala denotano un eccesso di stress. In caso di caduta dei capelli a causa di stress, può essere utile praticare yoga, in aggiunta ad una corretta alimentazione ricca di ferro e vitamine del gruppo B. La carenza di biotina, zinco o vitamina B7 provoca l’indebolimento e la caduta dei capelli. È possibile assumere biotina attraverso alimenti come verdure in foglia verde, noci, uova, cavolfiore, fagioli. Un’altra possibilità magari un po’ più celere, è quella di assumere un integratore a base di biotina naturale che spesso risolve il problema di come infoltire i capelli, stimolandone la crescita. In caso di diradamento dei capelli è importante anche la stimolazione dei follicoli piliferi poiché aiuta la ricrescita dei capelli.

Molto indicato è il ricorso a particolari olii da applicare sul cuoio capelluto: questi, oltre a stimolare i follicoli piliferi nutrono la pelle e le radici dei capelli.

 

Tra gli olii naturali facilmente reperibili c’è l’olio essenziale di lavanda. Aggiungendone poche gocce allo shampoo abituale, dona lucentezza, rinforza i capelli e fornisce un rapido aiuto anche in caso di forfora e capelli grassi. Altro olio essenziale che è possibile utilizzare è l’olio di rosmarino, con la sua azione seboregolatrice sul cuoio capelluto, è molto efficace come cura per infoltire i capelli soprattutto quando si ha a che fare con forfora e caduta di capelli. Ne bastano 3-4 gocce da applicare sul cuoio capelluto dopo aver lavato i capelli, massaggiandoli delicatamente per qualche minuto.
Per nutrire i capelli è possibile utilizzare, poi, l’olio di mandorla da applicare sui capelli prima del lavaggio: massaggiare la cute e lasciare agire per almeno un quarto d’ora. Lavare i capelli come al solito dopo la posa. Ance il comune olio di oliva è molto efficace per nutrire i capelli rendendoli più robusti e lucenti se stiamo cercando una soluzione su come infoltire i capelli. In caso di capelli grassi è opportuno applicare l’olio solo sulla lunghezza e non sulla cute.

Se, nonostante tutte le accortezze usate e i possibili rimedi naturali, non ci dovesse essere alcun miglioramento è opportuno rivolgersi ad un tricologo che, effettuata una approfondita diagnosi, potrà indicare soluzioni specifiche e mirate, anche attraverso il riscorso a protocolli di cura farmacologici o ad interventi di rinfoltimento.

In caso di alopecia allo stadio più avanzato, quando ormai i follicoli piliferi sono atrofizzati e quindi non più vitali, l’impianto di capelli biocompatibili è una tecnica tricologica molto valida per il rinfoltimento dei capelli. Questa consiste nell’innesto di capelli o di fibra sintetica, colorati grazie a pigmenti inorganici in modo da riprodurre il colore naturale dei capelli della persona che si sottopone all’impianto, oppure di capelli veri provenienti da un donatore e sterilizzati prima dell’innesto. Questo tipo d’intervento naturalmente non permette la ricrescita dei capelli in quanto, come spiegato prima, nei follicoli piliferi essendo ormai atrofizzati, non c’è più attività di crescita.

Tra i trattamenti tricologici utili per infoltire i capelli, attualmente molto diffusi ci sono l’autotrapianto di capelli FUT e FUE. Queste tecniche dunque non servono a far ricrescere i capelli, ma ad infoltirli laddove ce n’è bisogno. In tutte e due le tecniche, FUT (Follicolar Unit Transplantation) e FUE (Follicolar Unit extraction) si tratta di estrarre dei follicoli piliferi dalle zone donatrici per poi innestarle nelle zone del cuoio capelluto più calve. Mentre nella tecnica FUT si estrae una parte di pelle del cuoio capelluto che contiene al suo interno i follicoli piliferi che vengono poi estratti, con la tecnica FUE le singole unità follicolari sono estratte direttamente dallo scalpo. La scelta molto spesso ricade sulla tecnica di autotrapianto FUE poiché non lascia cicatrici lineari visibili, ed è adatta a pazienti che hanno un’area donante molto ridotta.

Una tecnica molto interessante e innovativa per chi cerca un modo rapido su come infoltire i capelli è la tricopigmentazione. Questo trattamento si basa sull’impiego di pigmenti colorati che vengono inseriti sotto la cute del cuoio capelluto. Alla tricopigmentazione possono ricorrere sia gli uomini che le donne per avere un effetto riempimento in zone diradate o un effetto “capello rasato”, specificatamente nell’uomo. In sintesi, esistono numerose modi con è possibile scegliere come infoltire i capelli attraverso una serie di tecniche ognuna in grado di soddisfare al meglio ogni esigenza.

Le soluzioni al problema di come infoltire i capelli sono molteplici, alcune più semplici, altre più complesse. E’ sempre opportuno sentire il parere di uno specialista, rivolgendosi magari ad un Centro Tricologico specializzato. Un intervento tempestivo è, nella maggior parte dei casi, la soluzione migliore mantenere una chioma folta e in salute, con effetti positivi sia sul piano estetico che psicologico.

Visita GRATUITA chiama ora!
×